Affittare una stanza per brevi periodi: da dove partire

Perché affittare una stanza per brevi periodi è conveniente

Affittare una stanza per brevi periodi è una buona soluzione per ottenere un guadagno extra. Se c’è una stanza delle tua casa che non usi o in cui puoi creare un’altra camera da letto puoi sfruttare il boom delle richieste di locazioni turistiche presso appartamenti privati e iniziare a maturare una discreta rendita.

Interessati ad affittare una stanza per brevi periodo non sono solo i turisti, ma anche lavoratori in trasferta o persone che si spostano dalla loro residenza per motivi di studio o per andare a trovare amici e parenti. Per il proprietario della casa significa quindi mettere a reddito la sua proprietà trasformandola in una struttura ricettiva.

Quali sono gli aspetti fiscali da considerare?

Per affitto breve si intende una locazione che non può superare i 30 giorni e per contratti di questo tipo non è prevista la registrazione. Sull’argomento è intervenuta l’Agenzia delle Entrate che ha fatto chiarezza sulla cedolare secca, un’aliquota che viene applicata ai contratti di affitto inferiori al mese e che per questo godono di un’agevolazione fiscale con un’imposta al 21% sulla rendita dell’affitto.

Se il proprietario si occupa egli stesso di affittare una stanza per brevi periodi deve occuparsi di pagare l’imposta sul canone percepito, se invece si avvale dei servizi di una società specializzata nella ricerca di locazioni brevi sarà sottoposto a ritenuta d’acconto.

In entrambi i casi il proprietario può ottenere un buon guadagno dall’affitto: questa formula infatti gli consente inoltre di poter disporre del proprio appartamento quando desidera e si elimina il rischio morosità visto che i pagamenti avvengono in anticipo e sono comprensivi di spese condominiali e utenze.

Affittare una stanza per brevi periodi è un vero e proprio lavoro…

Gestire da soli l’affitto di una stanza della propria abitazione non è semplice. Se sei intenzionato ad avviare questa attività per prima cosa devi verificare se il tuo appartamento e la stanza rispondono ai requisiti igienici e di sicurezza stabiliti dalla normativa in materia come ad esempio la metratura a disposizione, l’altezza dei soffitti e la disposizione degli ambienti.

Una volta verificata la conformità dell’appartamento ai requisiti stabiliti dalla legge è necessario promuovere al meglio l’immobile sui principali canali di booking per trovare degli inquilini: le richieste di informazioni non andranno tutte a buon fine, specie se il prezzo richiesto per l’affitto non è giudicato idoneo dai possibili inquilini. Bisogna però rispondere a tutti e una volta fissata la prenotazione bisogna accogliere gli ospiti e restare a loro disposizione, il cui arrivo deve poi essere segnalato alla questura competente.

Affittare una stanza con uno specialista del settore

È chiaro che per ottenere guadagni consistenti la stanza deve essere affittata più notti possibili e al miglio prezzo applicabile. Come fare? Rivolgendoti ad una società specializzata nella gestione di affitti brevi (fino a 29 notti) e medi (fino a 18 mesi) puoi delegare ogni incombenza godendo unicamente dei guadagni.

Noi di Beesprint da anni operiamo nel settore e possiamo aiutarti a:

  • promuovere il tuo appartamento sui principali canali di booking, anche quelli riservati alle agenzie di viaggio;
  • trovare ospiti referenziati e gestirne l’alternanza in modo che non si accavallino e per far sì che la stanza sia affittata più notti possibile;
  • applicare la tariffa migliore in base al periodo di riferimento;
  • gestire tutti gli aspetti contrattuali e burocratici.

Affittare una stanza per brevi periodi con noi è semplice e veloce, contattaci subito e chiedi informazioni!