Come guadagnare con gli appartamenti ad uso foresteria

Cosa si intende per appartamenti ad uso foresteria

Hai un immobile da affittare e stai cercando di orientarti tra le varie forme contrattuali per capire quale sia la formula più adatta alle tue esigenze? Hai mai sentito parlare degli appartamenti ad uso foresteria? In questo articolo ti spieghiamo qualcosa di più sull’argomento.

Se è da tempo che disponi dell’abitazione, avrai già preso coscienza del fatto che gli affitti a lungo termine non offrono più le garanzie di una volta. Magari ti sei dovuto scontrare con problemi comuni a molti proprietari: inquilini che arrecano danni alla casa, che non pagano l’affitto o il condominio e che danno disdetta prima della scadenza del contratto evitando di versare le somme dovute. Tutto ciò si traduce in una perdita di tempo e di denaro, per non parlare del lavoro per risistemare l’appartamento e trovare nuovi inquilini.

Una soluzione a tutto questo esiste ed è più semplice di quello che pensi: devi iniziare ad affittare la tua casa ricorrendo alla formula degli affitti brevi e, perché no, affittare casa ad uso foresteria.

Cosa si intende per appartamenti ad uso foresteria?

Di solito, nei contratti di locazione ad uso foresteria l’affittuario è una società di capitali che affitta l’immobile per ospitare dipendenti o collaboratori. Possono ricorrere agli appartamenti ad uso foresteria le società che hanno bisogno di mandare in trasferta dei dipendenti con le loro famiglie o che devono ospitare collaboratori in occasione di un progetto di lavoro. Può anche avvenire una turnazione delle persone nel corso della locazione.

La particolarità di questo affitto è che non è regolato dalla legge 431/1998 che disciplina gli affitti ad uso abitativo ma rientra invece nelle “locazioni completamente libere” soggette alle norme del codice civile in materia di locazione (artt. 1571 e seguenti).

Quali sono i vantaggi di appartamenti ad uso foresteria

Tali norme hanno scarso contenuto vincolante e quindi il proprietario può concordare più liberamente con le aziende gli accordi relativi alla locazione. Affittare appartamenti ad uso foresteria diventa così molto vantaggioso per il locatore che può:

  • stabilire un canone più alto di quello previsto per le locazioni, concordato anche nei comuni ad alta densità abitativa, come ad esempio Roma, in cui il canone degli affitti transitori può essere stabilito su base di accordi territoriali.
  • affittare anche per un periodo superiore a quello previsto per i contratti transitori (oltre i 18 mesi). È inoltre possibile chiedere un deposito cauzionale più alto (la legge 431/1998 stabilisce un massimo di tre mensilità).

In questa tipologia di affitto la società che stipula il contratto di locazione si assume tutti gli obblighi previsti nel contratto, anche se gli inquilini effettivi sono i suoi dipendenti, la cui identità deve comunque essere specificata nel contratto.

Come trovare società disposte ad affittare appartamenti ad uso foresteria?

Sei in cerca di società che affittino ma non sai come muoverti? Rivolgiti a Beesprint: potrai affittare il tuo appartamento delegando a dei professionisti la gestione e la ricerca degli inquilini. È una società specializzata nelle locazioni turistiche brevi (da 1 a 29 notti) e negli affitti medi (fino a 18 mesi) rivolti a studenti e lavoratori. Affidando il tuo immobile alla gestione di Beesprint potrai:

  • godere dei vantaggi del canone
  • evitare incombenze come la ricerca degli inquilini
  • evitare eventuali interventi di riparazione o richieste varie

Se questa soluzione ti interessa e vuoi conoscere le potenzialità del tuo immobile, contattaci subito e richiedi maggiori informazioni!

 

DOVE SIAMO
Siamo operativi su Roma, Milano, Barcellona, Palermo, Bologna, Verona e Tirolo
SEGUICI